Valeria Barbera (Recenso): My Blog

…E Adesso Parlo Io!

Le brave ragazze non vanno avanti ma quelle toste sì

E’ il libro che ha cambiato molte cose nella mia vita.

Autrice Kate White, manager aziendale e ragazza “tosta”, descrive la programmazione repressiva che riceviamo noi donne fin da piccole, con i danni che ne conseguono, trasformandoci dalle bambine toste che eravamo alle “brave ragazze“. E da’ delle dritte per annullarla

Poche regole condite con episodi della vita dell’autrice che ben ne spiegano il contenuto e il significato.

Il tono è molto scorrevole, leggibile e divertente, sembra che ti parli una vecchia amica, e soprattutto ci sono tanti esempi di come possono essere facilmente applicate.

Questo libro è il mio preferito del genere. Ne ho letti altri sulle ragazze toste o “cattive”, ma quelli scritti da psicologhe e affini alla fine si riducono a sedute psicanalitiche letterarie, sul cosa dovresti fare. Invece Kate ti dice cosa ha fatto lei, con aneddoti reali da cui trarre spunto per adattarli al proprio contesto. E’ una persona come tante.

Non si tratta di un “manifesto femminista”, anzi può essere letto anche dagli uomini, i “bravi ragazzi“, in quanto si tratta di freni che possono trovarsi sia nelle donne che negli uomini, anche se negli uomini è meno frequente.

Dicevo che questo libro mi ha cambiato molte cose: verissimo! Continua a leggere

6 luglio, 2008 Pubblicato da | Libri, Vive la Strafottence | , , , , | Lascia un commento

   

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 257 follower